Il Museo


Una delle prime “missioni” del Gruppo Archeologico Calatino è stata l’attenzione per le attività che, decenni addietro, si svolgevano nei vicoli della nostra Città e nelle radiose campagne della nostra Terra. Ne parliamo senza rimpianti e malinconia, ma in nome del rispetto dovuto a questi mestieri che ci aiutano ad apprezzare quanto prodotto dalla sola forza dell’uomo, con il fuoco, l’acqua, la legna, le pelli, il ferro ed un bagaglio infinito d’esperienza. Le giovani generazioni hanno il diritto di conoscere ciò che è stato il nostro tessuto economico, imparando ad apprezzarlo, riconoscendo in esso le radici della nostra stessa cultura. A noi quaranta/cinquantenni spetta il dovere di fare da generazione-ponte tra quei pochi artigiani desiderosi di trasmettere l’emozione che si prova nel lavoro artigiano, sperando che in qualcuno di loro possa attecchire un seme che porti a fare di un antico mestiere il proprio avvenire. Ci auguriamo di trovare energie e sostegno necessari per far si che si aprano le porte ad un laboratorio didattico permanente, teso a riproporre i mestieri del cestaio, del sediaio, del ramaio e la produzione della riggiola maddalonese, che racchiudono tutt’oggi nicchie di mercato interessanti e quindi opportunità di lavoro. Un grazie commosso va a chi, nel 1976, ha dato inizio a questa missione, in particolare a coloro di cui conserviamo solo il ricordo, e ai tanti che in tutti questi anni, avendo fiducia in noi, si sono privati di intimi ricordi, rendendo possibile la realizzazione di questa esposizione permanente. Grazie a tutti coloro che, apprezzando il nostro lavoro, ci incoraggiano, e a coloro che riusciranno ad arricchire il Museo con altri reperti. Un particolare ringraziamento va rivolto alla famiglia Martone, alla cui sensibilità si deve la riapertura dell’esposizione nei locali che, fino a qualche mese fa, sono stati teatro dell’instancabile lavoro del cestaio, più artista che artigiano, nostro grande amico, Pasquale Martone.

Il museo è qui!

Il museo è qui!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...